Orario funzioni Religiose

Feriale: 8 recita del S.Rosario - 8,30 S.Messa

Festivo: Sabato S.Messa ore 18

Domenica S.Messa 8,30 - 11,00 - 18,30

Perle di saggezza...

L'umiltà è l'anticamera di tutte la perfezioni.

Il Santo del Giorno

oggi 10/02:
S. Scolastica, vergine

Parrocchia S. Maria di Fatima Vigevano

Oratorio - Centro Giovanile

Le notizie riguardanti i giovani e il nostro oratorio si possono facilmente trovare aggiornate in Facebook.

Grazie per le vostre visite!

LETTERA... DAL PARADISO

LETTERA DI UNA BAMBINA DAL PARADISO ALLA SUA MAMMA

Carissima mamma ti scrivo dal Paradiso perché voglio farti sapere che ti voglio tanto bene.

Purtroppo siamo stati assieme così poco tempo ma in quelle poche settimane sentivo con gioia il forte battito del tuo cuore mentre il mio cercava di rispondere molto debolmente ma che voleva esprimerti la mia gioia di essere così vicina a te.

Già pregustavo il giorno in cui sarei venuta alla luce e avrei visto con tanta gioia il tuo bel volto,

sentire le tu braccia che mi stringevano a te mentre dal tuo seno prendevo il latte che con avidità avrei succhiato.

Purtroppo però un brutto giorno ho sentito che qualcuno diceva che questa gravidanza non era il caso di portarla a termine. Subito non compresi cosa voleva dire ma pian piano ho avvertito che tu non mi volevi far nascere, sentivo di essere considerata da te come un peso che non volevi assolutamente portare e cominciai ad essere triste, non avrei avuto la gioia di ammirarti, di offrirti il mio sorriso innocente e pieno di amore, di sperare di poterti accarezzare, di sentire la tua voce che con gioia mi chiamava e che crescendo sarei stata così felice di esserti vicina.

Intanto i giorni passavano, prendevo le forme di una bella bambina come lo fosti tu nel seno della tua mamma, però avvertivo che le mie speranze di giorno in giorno diventavano sempre più flebili. Un giorno siamo andati insieme all'ospedale sentivo il tuo cuore battere forte forte mentre eri distesa sul lettino e io ebbi paura che ci facessero del male.

E così è stato, tu hai sofferto per quanto stavano facendo, mentre un ferro tanto freddo mi afferrò.

Ho sentito tanto male e il mio cuore ha cessato di battere.

Ho sofferto mamma, non solo per il dolore che mi hanno provocato ma anche perché è svanito il mio sogno di poter un giorno sorriderti e sentirmi stretta a te.

Ora sono in paradiso, in compagnia di tante bambine e bambini che come me non hanno avuto la gioia di vivere.

Un favore ti chiedo, parla al tuo Angelo custode e comunica a lui quale poteva essere il mio nome e me lo farà conoscere, così il giorno che tu verrai quì ti correrò incontro e con gioia dirò: "Ciao mamma sono la tua bambina...................." Finalmente ci abbracceremo stretti stretti e nulla più ci separerà.

P.S. Se ti capitasse ancora di incontrare alcune delle persone che erano attorno a quel lettino in quel giorno, di' pure loro che le perdono per il male che mi hanno fatto, ma che non lo facciano più perché non è bello far soffrire i bambini.

NOVITA'

La parrocchia S. Maria di Fatima è ora anche su Facebook. Visitateci!

Pagina 1 di 3

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  Fine 
  • »

Copyright © 2011 Parrocchia di S. Maria di Fatima Vigevano. Tutti i diritti riservati.
Parrocchia S.Maria di Fátima - Corso Torino, 38 - 
27029 Vigevano (Pv) - Tel. Ufficio Parrocchiale 0381 326468